AdBlue

adblue italia

AdBlue

AdBlue è il nome commerciale della soluzione chiamata Diesel Exhaust Fluid (DEF). È una soluzione acquosa che contiene urea 32,5% e acqua deionizzata (67,5%). Il liquido viene utilizzato per ridurre le emissioni di monossido di azoto (NO) e biossido di azoto (NO2) che risultano come inquinanti dal motori diesel che utilizzando il sistema Selective Catalytic Reduction SCR. Il fluido AdBlue viene iniettato direttamente nel gas di scarico e, seguendo le reazioni chimiche i inquinanti sono decomposti in azoto puro e sostanze vapore di acqua che sono già naturalmente presenti nell’ambiente. In breve, i moderni motori diesel utilizzano AdBlue per ridurre le emissioni.

La soluzione AdBlue è incolore, inodore e non è infiammabile. La sostanza principale del AdBlue, urea CO (NH2) 2 si ottene da processi industriali dove vengono combinati il biossido di carbonio (CO2) e l’ammoniaca (NH3) ad elevata temperatura e pressione. La sostanza risultante è urea solida, in forma di cristalli incolori solubili in acqua. Si tratta di una sostanza stabile e inoffensiva, senza limitazioni di trasporto o stoccaggio.

AdBlue ha una temperatura di congelamento di -11 gradi, ma i sistemi installati su macchine hanno una resistenza elettrica di riscaldamento del liquido se necessario.
AdBlue non è additivo e non si aggiunge al carburante. È una soluzione separata, immagazzinato in un serbatoio separato. Il Serbatoio AdBlue è diverso dal serbatoio diesel. Il consumo di AdBlue corrisponde a circa 5% del consumo di gasolio. Quindi AdBlue non deve essere alimentato ogni volta è quando si fa il pieno di diesel. Ad esempio, un serbatoio di circa 50-60 litri è sufficiente per fare una distanza di circa 2000 chilometri. La qualità e definita dalla DIN 70070 e ISO 22241-1 / 22241-2.

Comments are closed.

  • Stay Connected